Thursday - Jun 22, 2017
Home » Candele Giapponesi – CandleStick » Reversal Pattern

Reversal Pattern

Cos’è un reversal pattern? Un reversal pattern è un segnale d’inversione del trend in corso, ma può essere benissimo anche un rallentamento del trend per passare ad una fase laterale di congestione. La conferma dei reversal pattern va cercata, come vedremo, nella seduta successiva.

In questa lezione analizzeremo tre tipi di reversal pattern: Hammer/HangingMan, Doji Line, Engulfing Pattern.

Hammer e Hanging Man

 

La figura d’inversione più semplice da riconoscere è l’hammer, o HangingMan, secondo la posizione in cui si formano.

Se questa figura (non ha importanza il colore del real-body) si trova in una fase di mercato toro allora sarà chiamata HangingMan (impiccato), invece se è trovata in un trend orso si parlerà di Hammer (martello). Entrambe le figure hanno un corpo corto e una lower shadow molto lunga, mentre l’upper shadow è completamente assente o di piccolissima dimensione. Com’è facile da notare appartengono alle ‘Lower shadow line’.

Un hammer o un HangingMan devono avere queste tre caratteristiche:

– il real body deve formarsi nella parte superiore della candela. Il colore del real body è considerato di secondaria importanza;

– la lower shadow deve essere almeno il doppio dell’altezza del real body;

– non ci dovrebbe essere un’upper shadow, o dovrebbe essere molto corta, al massimo il 10% del real body.

Se inseriti in un trend definito, queste figure danno dei segnali d’indebolimento del movimento in atto, d’incertezza, di potenziale inversione. È importante avere la conferma dell’avvenuto cambiamento di direzione del trend nelle candele successive: dopo l’hammer deve partire il rialzo, dopo l’HangingMan il ribasso.

Vediamo cosa succede in concreto nel mercato quando le contrattazioni disegnano un HangingMan.

Con il verificarsi del pattern, all’interno di un trend toro ben definito, le vendite improvvise mettono a dura prova la forza rialzista del mercato, nonostante la chiusura torni sui livelli massimi della sessione. Ora ci troviamo di fronte ad una situazione in cui il trend è meno forte a causa delle massicce vendite che danno forma alla lunga lower shadow, nonché per la ristrettezza del real body, che indica indecisione nel mercato. Ancora non è certa la sconfitta dei compratori a favore dei venditori infatti la lunga lower shadow dimostra anche che c’è ancora un po’ di forza rialzista nel mercato. Una buona conferma si avrebbe se, nella sessione successiva, l’apertura fosse inferiore alla precedente chiusura; in questo caso, chiunque avesse comprato durante la sessione dell’Hanging man, si troverebbe in perdita e sarebbe indotto a vendere (per applicare lo stop loss), facendo scendere ulteriormente le quotazioni. L’ultima conferma dell’inversione diverrebbe la perforazione al ribasso del minimo della lower shadow. In questo caso si afferma che si resta “impiccati” qualora si abbiano posizioni lunghe. Se dopo un forte segnale reversal si forma una candela che esprime una tendenza contraria al segnale, si deve procedere con estrema cautela prima di considerare la tendenza in corso esaurita.

Per quanto riguarda l’Hammer, valgono le stesse considerazioni, naturalmente al contrario. Solitamente però, il segnale bullish fornito dall’Hammer è considerato più rilevante del segnale bearish fornito dall’Hanging Man, in quanto la lunga lower shadow sta ad indicare un supporto molto solido; infatti a quei livelli di prezzo è i compratori tornano sul mercato, oppure si affievolisce l’enorme potenziale di vendita sviluppatosi fino a quel momento. Possiamo affermare che il minimo di un hammer diventa un buon supporto per le giornate successive.

È possibile trovare delle candele con le stesse caratteristiche dell’hammer e HangingMan ma con la differenza del real body che si trova nella parte bassa della candela. In questo caso si parla di inverted-hammer e di shooting-star; la valenza è la stessa.

 

Doji Line

Il Doji è un importante segnale d’inversione costituito da una singola candela ed ha particolare rilevanza all’interno di altri patterns (che vedremo nelle successive lezioni). La caratteristica principale della Doji Line è che il prezzo di chiusura è uguale a quello di apertura e quindi non possiede real body, oppure quest’ultimo è piccolissimo.

In una serie in cui le escursioni di prezzo sono ben marcate trovarsi una doji significa che la direzionalità del trend in atto viene indebolita e appare sul mercato l’indecisione da parte degli investitori. Specialmente in una serie storica in cui la doji è poco presente la sua comparsa ha maggior significato, infatti la frequente ricorrenza delle doji lines, potrebbe rappresentare una lunga fase congestionata delle quotazioni e non una direzionalità dei prezzi ben marcata.

Durante un uptrend la presenza di un doji può indicare che la forza del mercato è diminuita, soprattutto se si verifica dopo una lunga candela bianca.Ciò sta a significare che la forza bullish del mercato, ha subito un deciso ridimensionamento con un conseguente momento di incertezza. La cosa migliore è senza dubbio la conferma della candela successiva, che può chiarire la nuova strada intrapresa dal movimento di prezzo.

Va detto che nel caso di un dowtrend, la doji non ha la stessa potenza previsiva che in un mercato toro.

Vanno distinti quattro casi particolari di doji:

Il Long Legged Doji, una doji line con escursione di prezzo sia al ribasso che al rialzo uguale. Il segnale è importante in un trend rialzista perché possiede oltre alla chiusura uguale alla apertura, una lunga upper shadow ed una lunga lower shadow che generalmente rappresentano forte indecisione.

Il Gravestone Doji, ha come prezzo minimo di sessione sia l’apertura che la chiusura. Se si verifica al top di un trend, è maggiormente affidabile. Si ritiene che un gravestone doji rappresenti la “pietra tombale” delle forze rialziste del mercato sconfitte dalle avversarie forze ribassiste.

Il Dragonfly Doji, che è l’inverso del Gravestone Doji, ha implicazioni bearish nel momento in cui si forma alla fine di un dowtrend. Il Dragonfly Doji è simile all’hammer solo che non ha real-body.

Engulfing pattern

 

Una formazione semplice da individuare è l’engulfing-pattern, che può essere sia rialzista che ribassista con la sola differenza dell’ordine dei colori.

Nel caso di bullish engulfing pattern abbiamo, una prima candle-line di colore nero ed una seconda di colore bianco con ampiezza maggiore della precedente tale da contenere il primo real body interamente nel secondo.

Nel caso di un bearish engulfing pattern abbiamo prima una candle-line di colore bianco con il real body contenuto nella seconda di colore nero originate da un trend rialzista.

Il primo real body rappresenta il rallentamento del trend in atto, il secondo, il più grande, indica la nuova direzione del mercato. L’affidabilità del modello è maggiore quanto più è maggiore la differenza di ampiezza dei due real body. Se, inoltre, la seconda candela inghiotte anche le shadows della prima candela, il pattern acquista significatività.

Alcuni fattori che possono aumentare la probabilità che l’engulfing sia un segnale d’inversione sono:

  • la prima candela ha un piccolo real body e la seconda candela è una long line;
  • quando ci troviamo in presenza di alti volumi di contrattazione nella seconda candela dell’engulfing;
  • quando abbiamo la conferma del segnale di inversione nella sessione successiva (un gap o una long black o white candle).