Wednesday - May 24, 2017
Home » Notizie Economiche » Il Mercato / Approfondimenti » Come approcciare al mercato Forex senza esserne risucchiati

Come approcciare al mercato Forex senza esserne risucchiati


come-guadagnare-con-il-trading-sul-forex

Al giorno d’oggi il percorso più comune per un aspirante trader che vuole imparare ad operare nel mercato forex con successo è quello di cercare su Internet informazioni su tecniche da applicare immediatamente sul proprio account del broker scelto. Il problema è che spesso questa ricerca forsennata porta ad ottenere molte false promesse e strategie errate: molti degli eBook in vendita online sono pieni di concetti riciclati o strategie incomplete che gli stessi autori non usano.

La realtà è che molti autori non guadagnano soldi dal forex trading, bensì dalla vendita di questi fantomatici ebooks al novizio forex trader.

Attraverso la lettura di questi Ebook, o anche semplicemente navigando sulle loro landing pages che hanno come finalità la vendita degli stessi, sembrerebbe passare il concetto che il forex trading sia una miniera d’oro da cui tutti possono attingere facilmente.

Non è assolutamente così.
Fare Trading non è facile. Si può diventare un buon trader ma solo con molta dedizione e concependo questa attività come si farebbe con qualsiasi altra. La realtà è che si tratta di un lavoro duro e deve essere affrontato con la stessa serietà e lo stesso impegno richiesti per qualsiasi altro tipo di carriera.

L’effetto che tutti questi “esperti del Forex” portano è il troppo ottimismo proponendo obiettivi irrealistici. Non c’è niente di sbagliato ad avere un atteggiamento mentale positivo, ma questa positività deve essere costruita su solide fondamenta e su aspettative realistiche.

Molti trader apprendisti di solito iniziano con l’acquisto di alcuni kit di “indicatori segreti” e vengono rapidamente puniti per la loro ingenuità. Spesso capita che ne acquistino diversi kit insieme, bruciando il capitale alle prime operazioni, disilludendosi e chiudendo subito i battenti.

In realtà, anche questa è una prova che serve superare per farsi le ossa ed imparare dai propri errori, uscendo così da questo ciclo di dipendenza da indicatori segreti e metodi degli esperti per avere successo. Per diventare un buon trader bisognerà imparare a pensare per se stessi e capire che chiunque può avere successo con il trading forex, ma è necessario anzitutto imparare ad essere un trader.

 

Imparare a fare il trader e muoversi correttamente nel mercato Forex

Iniziare a fare trading sarebbe in realtà piuttosto semplice; tutto ciò che occorre è un account con fondi versati aperto su un broker di trading e da li si potrebbe già operare accedendo ai vari mercati.
Ma come già ribadito per essere un buon trader occorre lavoro. Bisognerà crescere dal punto di vista della preparazione, passando dal punto di partenza in cui si ha molto poca conoscenza ad una fase in cui si dispone di un piano di trading, capendo i concetti e comportamenti del mercato forex.

Comprendere la posizione occupata nel mondo del Forex
Questo passo è molto importante: si deve capire fin da subito di essere solo una piccola particella che gravita nell’universo del forex e che si avrà a che fare con pianeti enormi.
Nel mercato forex la maggior parte della liquidità proviene da grandi banche e operatori istituzionali esperti. Metaforicamente possiamo considerare questi ultimi come i grandi pianeti. Essi accoglieranno sempre volentieri la piccola particella perche andranno ad accrescere comunque la loro enorme massa. Si rischia solo di prendersi in giro da soli se si ha la supponenza di guadagnare da questi colossi. Bisognerà invece imparare a ruotare intorno alla loro stessa orbita. Se si cambia traiettoria, si rischia solo di essere risucchiati.

Imparare a leggere i grafici per comprendere il mercato Forex
Molti trader inesperti credono che gli esperti del settore abbiano accesso ad alcune strategie di trading segrete, oppure che sfruttino degli indicatori segreti; ma la verità è quasi sempre un’altra.
I principali operatori del forex usano semplici ma collaudate strategie di analisi tecnica, accessibili a tutti, come indicatori, grafici, gamme di trading e serie di Fibonacci.
Bisogna quindi inziare avendo ben chiaro che i trader di successo ottengono risultati solo grazie ad una grande esperienza nel mercato e da una comprensione completa delle competenze di base e non perché in possesso di chissà quali tecniche segrete.

Gestione dei fondi
E ‘fondamentale che si capisca come un trader alle prime armi non possa concentrare le sue attenzioni su come ottenere ingenti guadagni, ma su come gestire i fondi disponibili. Questo è l’errore più comune di tutti gli operatori inesperti. E ‘luogo comune fra i neo-trader rischiare iniziando ad impegnare la maggior parte del loro conto su una o due transazioni.

Questo stile di trading non è sostenibile ed i professionisti non operano in questo modo. Chiunque trader nella sua carriera avrà una serie di operazioni che non andranno a buon fine. Bisognerà dunque preparare un piano di investimento su più operazioni che riesca ad ammortizzare anche le operazioni negative portando utile nel complessivo. La domanda è: avete un piano di gestione del denaro?

Focus sul mercato
Molti trader alle prime armi utilizzano software che mostrano grafici sul forex o altri indicatori ritenuti “caldi” mettendo in pratica alla lettera le indicazioni risultanti. Appena questi indicatori non riescono a generare i profitti necessari allora passano rapidamente ad un altro set di indicatori.
Questo stile di trading è improbabile che abbia molto successo a lungo termine. È necessario concentrarsi sul mercato forex e capire che cosa gli indicatori stanno dicendo in modo che si possano mettere a segno le operazioni che hanno la migliore probabilità di esito positivo.

I trader di successo utilizzano indicatori e strumenti come Fibonacci, punti Pivot, canali di prezzo, MACD, RSI ecc Questi strumenti da soli non fanno un trader di successo. Ci sono molti trader di successo e molti trader falliti che utilizzano gli stessi indicatori. La chiave è che il trader di successo capisce come il mercato si comporta intorno agli indicatori ed è in grado di riconoscere quali sono i segnali realmente significativi.

Il modo migliore per raggiungere questo obiettivo è quello non cambiare strumenti di analisi continuamente e selezionare quelli che sono maggiormente compatibili con il proprio piano di trading, capire come funzionano, e poi attuarli sul mercato.

Organizzare un piano di trading.
Sembrerebbe una frase comune destinata a disperdersi fra gli operatori inesperti. In realtà dovrebbe essere l’obiettivo di ogni trader fare operazioni sul forex seguendo esclusivamente un piano precedentemente approntato. I trader dovrebbero trattare ogni operazione come una decisione di business calcolando il rischio e definendo anticipatamente quelle che possono essere le loro entrate e le uscite, ed individuare le operazioni che espongono al rischio di grosse perdite se l’esito dovesse essere negativo. Molti trader inesperti sembrano mancare della giusta disciplina e pazienza nel seguire un piano per ogni operazione. Quello che succede di solito è che il trader alle prime armi si fa abbagliare solo dalle operazioni con grossi guadagni potenziali, effettuando una stima solo approssimativa, senza analizzare il rischio e avere una strategia di uscita.Questo modo di trading può essere redditizio nel breve periodo, ma solo più per fortuna che per abilità. Ma quando la fortuna si esaurisce il risultato più probabile è quello di vedersi azzerati i fondo sul proprio account.

La differenza fra il trader alle prime armi ed il trader esperto è che di fronte ad una operazioni, la prima prima preoccupazione che si pone il trader alle prime armi è quanto si può guadagnare, mentre quella che si pone il trading esperto è quale sia il rischio di perdita potenziale.

La propria mente, croce e delizia.
Sono stati dedicati interi libri al tema della psicologia ed al suo ruolo nel trading. Ciò non significa che tutti questi possono aiutare allo scopo, ma che si dovrebbe dare la giusta importanza a questo aspetto. E’ necessario comprendere l’effetto della psicologia nel trading. Bisogna imparare a capire le proprie caratteristiche di personalità e come queste potrebbe influenzare il proprio stile di trading.
Ad esempio molti trader dopo un’operazione negativa, sono spinti dalla loro mente ad un tentativo di recupero immediato, che porta a provare operazioni affrettate spesso con esiti ancora peggiori. Questo è un classico esempio di come la mente possa influenzare negativamente il proprio stile di trading, facendo saltare qualsiasi piano precedentemente preparato.

Nel trading come nella vita non bisogna smettere mai di imparare. Non è possibile pensare di arrivare ad un certo livello di preparazione e poi fermarsi compiacendosi. Ogni giorno è una esperienza nuova di apprendimento in un modo o nell’altro e si deve essere disposti a imparare le lezioni e di investire tempo per migliorare le proprie abilità. Il giorno in cui si crede di aver finito di imparare, è meglio che si smetta di fare trading…

Capire il mercato Forex
Il mercato del forex è un luogo virtuale molto interessante, ma c’è una cosa che ogni trader deve imparare. Aspettarsi sempre l’inaspettato e non farsi condizionare da successi passati. Qualunque cosa i propri grafici o indicatori dicano, a volte il mercato forex può comportarsi esattamente al contrario. Qualunque cosa accada nel mercato è necessario mantenere una visione obiettiva sulla propria strategia e non lasciare che i picchi ed i crolli possano influenzarla.

Seguendo questi consigli basilari è possibile imparare a fare trading sul mercato forex in maniera corretta e proficua, senza correre il rischio di stroncare la nuova carriera sul nascere…