Tuesday - Nov 21, 2017
Home » Euribor » Cosa è il tasso Euribor

Cosa è il tasso Euribor

Euro Interbank Offered Rate, più noto con il suo acronimo Euribor, è un indice che rileva lo stato del mercato.

Il tasso Euribor nasce nel 1999 in contemporanea con l’introduzione dell’Euro come moneta sui mercati finanziari.
Va detto che negli anni precedenti esisteva comunque un indice di riferimento che in Italia aveva il nome di “Ribor” e anch’esso veniva pubblicato tutti i giorni feriali. Tutti i paesi avevano un proprio tasso di riferimento nazionale, ad esempio in Germaniaera il “Fibor” mentre in Francia il “Pibor“.

Forse non tutti sono a conoscenza che anche le banche si prestano denaro e l’Euribor indica proprio il tasso medio d’interesse al quale le maggiori banche europee effettuano queste operazioni finanziarie di scambio di denaro nell’area Euro.
Le banche interessate sono circa una quarantina e sono denominate come “banche di riferimento”.

Dal calcolo dei tassi Euribor vengono esclusi i valori presenti tra la fascia minima e massima del 15% degli indici emessi. I tassi di interesse Euribor vengono stabiliti e comunicati a tutti gli organi interessati ed ai media alle ore 11.00 CET di ogni giorno feriale.

Il Tasso Euribor ha una grande importanza in quanto viene usato come valore di riferimento per stabilire i tassi da applicare a diversi prodotti finanziari come gli swap, i forward rate agreement ed altri.
Viene inoltre usato spesso come tasso di riferimento per i mutui ipotecari e i depositi di risparmio.

Sul mercato vengono infatti proposti prestiti ipotecari il cui tasso d’interesse è composto da un parametro Euribor e da un valore addizionale fisso (comunemente chiamato Spread).

I meccanismi di domanda e di offerta sono gli elementi che stabiliscono i valori dei tassi d’interesse Euribor che, essendo un un tasso di mercato, viene ovviamente influenzato dalle quotazioni che il gruppo di istituti bancari di riferimento gestiscono. Ma occorre tenere presente che i valori dei tassi di interesse Euribor possono essere influenzati dal verificarsi di motivi esterni come, per esempio, l’ammontare dei tassi d’inflazione o la variazione della crescita economica.

Quanti Euribor esistono?
Spesso sentiamo parlare di Euribor sui media usando la frase “il tasso Euribor”, questo non è corretto perchè da adito a credere che esista un solo valore di riferimento. In realtà i tassi di interesse Euribor sono diversi ed ognuno è caratterizzato da una durata differente.

I valori più diffusi sono quelli a 1 mese (usato per il calcolo del costo del denaro nei mutui con piano di ammortamento mensile), a 3 mesi (per i programmi di rimborso trimestrali) e a 6 mesi (per i programmi di rimborso semestrali).

Esiste poi una ulteriore differenziazione, quella cioè rappresentata dal valore del denominatore, 360 o 365, e riguarda il modo con il quale viene considerato il divisore, anno commerciale di 360 giorni (12 mesi da 30 giorni) o quello solare di 365 giorni. Il tasso 360 risulta inferiore di circa 5 centesimi.