Tuesday - Aug 22, 2017
Home » Teoria di Elliott: principi generali » Le figure Irregolari

Le figure Irregolari

Failure

Si verifica sempre in 5° onda e si ha quando, in un mercato al rialzo, questa non riesce a superare il top segnato dalla 3° . Di solito accade quando la 4° ha rintracciato più del 50%. E’ una figura fortemente ribassista, si divide sempre in 5 sub onde. Nell’ambito di un down trend si sviluppa nella C. Sta a significare che il mercato si sta indebolendo e non riuscirà a fare nuovi massimi.

Zig Zag

E’ da considerare il pattern più semplice e quello che rivela una normale pressione sui mercati da parte degli investitori. Il movimento è formato da 3 onde principali, ciascuna delle quali viene suddivisa in 5-3-5 onde di grado inferiore.
Regole di base:
Nelle 3 onde principali il top dell’onda B non deve raggiungere l’inizio dell’onda A e la C termina più in basso del minimo della A.
L’obiettivo massimo raggiungibile da un’onda 4 è il top (bottom) della 1 dello stesso ciclo, mentre il target massimo della 2 è costituito dal massimo raggiunto dall’onda 1 di grado inferiore.

Flat

A differenza dello Zig Zag che è formato da 5-3-5, il flat ha una sequenza di sub-onde da 3-3-5.
La caratteristica principale di questa onda di correzione è che l’onda C non riesce a penetrare il top (bottom) formato da onda A.
Il Flat giunge di solito prima o dopo un’onda di impulso estesa, tendendo a rimarcare la debolezza del trend che lascia spazio a correzioni.
Se in un flat abbiamo un’estensione dell’onda B maggiore della A parleremo di “running Correction”, correzione contenuta e che evidenzia maggiormente la forza del trend.

Triangoli

I triangoli sono tipici delle onde di correzione, questi sono poco ripidi (a differenza dei triangoli diagonali delle onde di impulso) ed esprimono forte indecisione del mercato.
Di solito li troviamo nelle onde di correzione 4 o B.
Sono formati da 5 onde ciascuna suddivisa in3 onde di grado inferiore e i volumi tendono a contrarsi fino alla rottura della figura.

Il principio dell’alternanza

E’ una regola e dice che il tipo di movimento che si è avuto nella 2° onda, difficilmente potrà ripetersi nella 4°. Questo significa che se nella seconda c’è stato uno zig zag, probabilmente nella 4° ci sarà un flat, oppure un movimento complesso.

 

Metto un esempio pratico che tutti ricordiamo che è quello che ha portato il mercato a formare il top di marzo 2000 dove risulta chiaro il conteggio delle onde.
Il movimento è partito il 18/10/1999 con un a 1 rialzista ed è arrivato al top di marzo 2000 con una 5°, poi ha corretto con A B C